E cosi stai imparando o vuoi imparare ad usare Photoshop o altri software che ti diano la possibilità di crearti una professione? Probabilmente stai pensando di andare in una scuola di formazione e affidarti a loro, investendo i tuoi risparmi, o quelli dei tuoi genitori, in modo adeguato.

Ti aspetti dei risultati concreti. Non vedi l’ora di ricevere l’attestato Adobe Aca che avrai alla fine del corso e speri di entrare nel mondo del lavoro.

La scuola ti fa sentire accolto e ti assicura un risultato, nel quale tu o i tuoi genitori sperate davvero tanto. Del resto, imparare su YouTube è possibile ma serve metodo, un docente qualificato, qualcuno che ti guidi. Investiamo questi 400 o 700 euro in un corso fatto come si deve. Avere una guida velocizza l’apprendimento e un metodo, garantisce una formazione di qualità.

Stai per fare una grossa cavolata

Quello che sto per scrivere farà incazzare parecchie persone, specie quelle losche, quelle che non credono nella formazione ma ti trattano solo come un bancomat vivente…beh…te o i tuoi genitori, a seconda dei casi. Quello che sto per raccontare, nel bene o nel male, va detto.

“Questo è il corso giusto per me” – è quello che vuoi sentire, quello che vuoi percepire. Vuoi sperare che i soldi che stai per spendere siano un buon investimento e, in fondo, per quale motivo non dovresti imparare?

In fondo sei in una scuola di formazione che forma tante persone, rilascia attestati.

Quel dolce cullarsi nel fatto che è responsabilità degli altri farti intrare in testa Photoshop. In fondo, una scuola di formazione serve proprio a questo.

Rivolgersi ad una scuola di formazione è stato l’unico modo per potersi formare fino a qualche anno fa. 

Quando ho iniziato io, era letteralmente impossibile entrare in contatto con le agenzie serie e trovare un lavoro qualificato se non stavi nel giro e l’unico modo per entrare nel giro, era essere amico di qualcuno o farti un costosissimo corso di formazione e sperare che il loro sistema di inserimento nel mondo del lavoro, funzionasse davvero e che tu, fossi uno dei prescelti, toccati dalla luce divina, e avessi l’opportunità di fare uno stage.

Le scuole di formazione hanno campato decenni sulla formula:”Fai il corso con noi e ti inseriamo nel mondo del lavoro”.

E cosa succedeva se non eri il miracolato?

Beh, dovevi fare un corso avanzato, più specializzato, perchè il tuo compagno era più bravo (o forse figlio dell’amico del direttore della scuola?) e visto che hai già speso 3000 euro…non ne spendi altri 2000 per finalizzare la tua professione e dimostrare a tutti che anche tu puoi partecipare ad uno stage?

Ci hanno giocato per anni sulla speranza dei ragazzi di crearsi un futuro. 

Hanno illuso per anni i genitori e gli hanno svuotato i portafogli.

Ma ti dico di più. Quando vai al colloquio con la scuola, tu pensi che la persona che ti sta davanti è realmente interessata a te? Beh, si, forse in un caso su 10 (e potrei indicarti anche i nomi e cognomi di queste persone fuori dal comune, che alla formazione ci tengono ancora davvero).

Colui che ti sta davanti è un venditore con anni di esperienza.

Ha venduto talmente tanti corsi a persone come te, che sa rispondere a ogni tuo dubbio e domanda, in modo da convincerti, senza alcuno scrupolo, che quella scuola è la scuola giusta per te e che il corso che stai per scegliere, è quello giusto. 

Anzi, entri che volevi il corso di Photoshop e ti ritrovi uscito con l’essere iscritto ad un master da 5000 euro, pagato a rate.

Ripeto, esistono delle rare eccezioni, alcuni istituti nei quali io stesso insegno e che hanno la formazione a cuore…ma tutti gli altri?

La formazione tradizionale sta faticando. La formazione tradizionale ha paura, sta perdendo credibilità. 

I programmi di queste scuole sono obsoleti.

I loro docenti sono poco qualificati e sottopagati.

Le promesse che ti fanno non vengono scritte nel contratto e quindi, lasciano il tempo che trovano.

Vieni visto come un bancomat umano.

Che ti piaccia o meno, questa è la dura realtà e il cambiamento è in atto.

AVANTI »