Per farti conoscere velocemente su Instagram, bisogna interagire molto e postare contenuti interessanti per il pubblico di Instagram…o meglio, della tua nicchia.

Uno degli elementi chiave per rendere il tuo post più visibile, è sicuramente l’utilizzo dei hashtag. Per quanto questa informazione può sembrare banale, rifletti un secondo sulla funzione reale del hashtag.

Per anni se ne è abusato su Facebook, sbagliando. Di base su Facebook, nessuno cerca nulla con gli hashtag.

Su instagram, invece, immagina questo scenario:

Stai guardando le stories. Ne trovi una che ti interessa e dentro c’è uno hashtag. La probabilità che tu ci clicchi è davvero altissima. Ecco che l’utilità del post e la segnalazione del hashtag, rende la combo piu che perfetta per far andare gli utenti verso l’argomento di loro interesse.

Quale è il problema?

Il problema è che se scegli un hashtag usato da 10 milioni di persone, le probabilità che la tua immagine venga trovata, sono davvero limitate. Se scegli invece un hashtag, che hanno usato in 1000, beh, le tue probabilità sono molto più alte.

Anche la geolocalizzazione è estremamente importante.

Sai quante persone cercano ogni giorno per città o luoghi?

Se ad esempio scatti la foto del tuo studio o di te come disegni o scatti le foto, e geo-localizzi quel post, quando qualcuno cercherà la zona in cui sei o la città in cui sei, tu uscirai fuori con una probabilità davvero enorme. Questo vale ovviamente sia per i post classici che per le stories.

Spesso però, il problema più grande è quella di trovare dei hashtag interessanti e “giusti”. Un sito molto utile che ci mostra liste di hashtags popolari, ma non sputtanati, è  Autogramtags.

Questo sito ti aiuta a trovare hashtag da usare per i tuoi post. La sua funzione di copiare in memoria i hashtag, ti permette di incollarli direttamente sotto al tuo post.

Provalo, è gratis.

Alla prossima!